lunedì 21 luglio 2014

Little Walter Jacobs "Southern Feeling - Volume Two 1953-1963"
Le Roi Du Blues 1978 USA

Lato A: 1. Can't Stop Loving You 2. Last Boogie 3. Little Girl 4. Come Back Baby 5. Southern Feeling 6. One Of These Mornings 7. Beggin' And Pleadin? 
Lato B:  1. I Love You So 2. You Gonna Be Sorry 3. Fast Boogie 4. Temperature 5. You Don't Know 6. Walkin' On 7. Dead Presidents 8. Cobella


sabato 8 marzo 2014

video
John Lee Hooker "Tupelo (Black Water Blues)"
(James C. Bracken, John Lee Hooker)

Il brano, tragica testimonianza dell'inondazione di Tupelonel Mississippi, nell'aprile del '36, è tratto dall'album "The Country Blues Of John Lee Hooker" (USA 1960 Riverside) ma è stato inserito anche nel LP "Tupelo Blues" (USA 1962 Riverside).


Testo:

Did you read about the flood? 
A long time ago, in a country town, in Tupelo, Mississippi 
It rained and it rained, it rained both night and day 
The people got worried, they had no place to go. And no one taind the lord but you
...........
Save me save me from the muddy flood

There were women and there was children, screaming and crying, 
"Lord ..... but you?
please ....
the country town,Tupelo, Mississippi 
Tupelo is gone











giovedì 9 gennaio 2014


Bonnie 'Prince' Billy "Bonnie 'Prince' Billy"
2013 USA
autoprodotto
Tutti i brani sono composti da Will Oldham
Lato A: 1. I Heard Of A Source 2. Lessons From Stony 3. Triumph Of Will 4. I Will Be Born Again 5. Make It Not An Evil Mark 
Lato B: 1. The Spotted Pig 2. This Is My Cocktail 3. Bad Man 4. Ending It All (As I Do) 5. Royal Quiet Deluxe
Musicisti: Bonnie 'Prince' Billy - voce, chitarra

Recensione:
Un nuovo album di Bonnie 'Prince' Billy, strano! Avrà un calo di ispirazione stavolta... e invece no.
Il nostro, che ha all'attivo un nutrito numero di dischi e di EP e gareggia per la discografia più complessa della musica, non sbaglia il colpo neanche stavolta e con quest' omonimo album, totalmente acustico, autoregistrato, autoprodotto e autodistribuito in pochi negozi degli Stati Uniti (quasi introvabile quindi), sforna, a mio avviso, il suo lavoro più bello ed ispirato, forse anche superiore ai già superbi "The Letting Go" (2006), "Lie Down In The Light" (2008) e "Beware" (2009).
 Stile personalissimo e voce tra le più emozionanti degli ultimi anni, pur rimanendo in territori folk non certo nuovi o sperimentali, Bonnie 'Prince' Billy mette in scaletta una sequenza di pezzi da brividi, soprattutto nel secondo lato.
I testi sono in prima persona, pessimisti e strazianti come di consueto (in contrasto con l'autoironia del personaggio e dei suoi video): Il disco è breve, intenso e, se possibile, forse per la nudità dei brani, ancora più intimista del solito. Un disco destinato a durare. 
Tra le tracce spiccano la quasi sussurrata "I will be born again", "The spotted pig", cupa e solare al tempo stesso, "Ending it all (as I do)", da brividi, e la conclusiva "Royal quiet deluxe", divisa in due parti. 
Non perdetelo in concerto; credetemi, uno spettacolo, per pochi forse, ma fortunati.
Grande musica!